Piani e Aeroporti… esempio di lateral thinking

Ormai una “moda” che, ogni Aeroporto degno di questo nome, mette a disposizione dei passeggeri.
Se fino ad alcuni anni fa era una cosa senza senso… oggi un senso ancora non ha, ma come tutte le cose belle non serve ce l’abbia.

image@ Rome airport – 07 feb. 2016

Tuttavia viene usato dai passeggeri in transito, apprezzato da alcuni e ascoltato da altri.
Eppure tutti “buttano l’occhio e l’orecchio” con senso di piacere per i suoni e le melodie rubate passando davanti al piano.
Mettere un pianoforte in un aeroporto penso che sia uno dei migliori esempi di lateral thinking… di successo… gratis, per tutti.
Enjoy!

PS.

poi il tutto diventa contagioso con ospiti inattesi ma graditi 😉 … e il lateral thinking si espande…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: