GIORNO 1

18 luglio 2011 – Codroipo –> Burgos (via Madrid)

07:25 – E’ iniziato questo viaggio verso Santiago de Compostela. Non l’ho mai fatto questo viaggio e molti sono i pensieri nella mia mente (cosa succede quando arrivo? Ce la farò ad arrivare in fondo? Troverò alloggio?) e poche aspettative se non quella di poter fare chiarezza nella mia mente; mi ritrovo nel dantesco cammin di mezza vita dove la via, se non smarrita, è alquanto confusa. Cerco chiarezza su come procedere nel mio futuro e sul rapporto con le altre persone.

Non so se “el camino” mi darà risposte, altre domande o niente di tutto questo. Forse starà anche alla mia sensibilità riuscire a percepire quello che mi verrà dato, se mi verrà dato. Prego per questo piccolo viaggio e per quanto mi si prospetta davanti.

Il treno è partito da Codroipo in orario, speriamo sia di buon auspicio.

La mochila del camino

Mochila

Sto provando a fare alcune foto, a ricordo del momento della partenza. Provo a farne alcune anche con autoscatto anche se non è una cosa che mi piace molto, non appaio sincero anche se non sono triste, forse è solo il fatto dell’autoscatto che mi rattrista.

17:30 – Sono sul treno per Burgos; è un treno decisamente migliore rispetto a quello preso stamattina in Italia. Sono arrivato solo fin qui e già un piccolo problema. La piccola sacca che avevo progettato per metterci solo il sacco a pelo si è rotta… mannaggia! Ho dovuto acquistare una nuova borsa in aeroporto: ecco la prima spesa extra non prevista ed il vero cammino deve ancora iniziare! Inoltre mi sono accorto che forse sono partito con lo zaino sbagliato ed ho lasciato a casa quello più conforme.

Penso che se fossimo capaci di farci scivolare addosso tutte le cose negative di questo mondo non si soffrirebbe. Mi viene in mente il personaggio principale de “La lama del rasoio” di Maugham (Larry mi pare si chiami) che si gode un po’ tutto ma sembra non attaccarsi a niente e che niente gli si attacchi addosso. Non si soffre (forse) ma non so se sia meglio così o forse sia meglio lasciare che qualcosa ci si attacchi addosso, lasciare che almeno qualcosa ci rapisca e ci prenda.

23:00 -Finalmente arrivato a Burgos, all’inizio del mio cammino. Uno dei due bonus “Albergo” me lo sono già giocato. Purtroppo l’ostello cui mi ero diretto era pieno. Non pensavo che si potesse riempire così facilmente un ostello di 140 posti. Chissà, forse la causa è l’orario del mio arrivo. Ad ogni modo domani mattina torno all’ostello per prendere la Credencial e mi faccio spiegare come procedere.

La tappa di domani è una paese chiamato Hornillos, spero solo di trovare un posto, non posso permettermi ogni sera un albergo.

Elenco Giornate  | Giorno 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: